Cultura in Italia: dieci luoghi comuni da cancellare (da Linkiesta – 03.07.2014)

Altro che «con la cultura non si mangia»: è da lì che l’Italia può ripartire Francesco Cancellato (AFP PHOTO/Fabio Muzzi/Getty Images) INDICE ARTICOLO «Con la cultura non si mangia» «Puntare sul turismo culturale non ci farà diventare ricchi» «La nostra cultura è il patrimonio storico-artistico. Punto.» «La cultura è roba per paesi vecchi e in…

“FROZEN ASSETS – LA RUSSIA E L’ARTICO” di Matteo Zerini*

L’ammiraglia della Flotta del Nord, l’incrociatore Pietro il Grande, alla testa di un convoglio nell’Artico. Image credit: korabli.eu *http://www.ilcaffegeopolitico.org/17495/frozen-assets-russia-lartico Miscela Strategica – L’Artico riveste da tempo un ruolo rilevante per la Russia, specie militare ed economico. Il riscaldamento globale e le importanti riserve energetiche qui situate creano nuove prospettive per la regione, che possono portare sia vantaggi…

Fallimenti in Italia, 3600 nei primi tre mesi del 2014. Ogni mezz’ora addio a un’impresa (da l’Huffington Post – 26.04.2014)

Più di 3.600 fallimenti in soli tre mesi; circa 40 al giorno, quasi due all’ora: sono i dati di Unioncamere sulle imprese fallite nel primo trimestre 2014, il 22% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Salgono anche le procedure di concordato, 577 (+34,7%). L’ aumento riguarda sia le società di capitali (+22,6%), che le…

Telecomunicazioni, il Parlamento europeo vota: aboliti i costi del roaming dal Natale 2015 (da l’Huffington Post- 03.04.2014)

Dal 15 dicembre 2015 i cittadini in viaggio in Europa smetteranno di pagare i costosi balzelli del roaming, e cioè quella spesa aggiuntiva per avere la possibilità di continuare a telefonare e navigare con lo smartphone dall’estero. E’ arrivato oggi infatti il voto del Parlamento europeo che segna un avanzamento del pacchetto sulle telecomunicazioni “Connected continent” avviato dalla…

Ocse: in Italia il reddito medio delle famiglie è diminuito di 2400 euro in 5 anni (da l’Huffington Post – 18.03.2014)

Il reddito annuale della famiglia media italiana è calato di 2.400 euro tra il 2007 e il 2012, quasi il doppio della media della zona euro (1.100 euro). Lo riferisce l’Ocse nel rapporto annuale sugli indicatori sociali spiegando che la perdita di reddito è legata al “deterioramento del mercato del lavoro,soprattutto per i giovani”. Oltre alle difficoltà…

Tasi, rischio rincari sulle seconde case. L’indagine di Federconsumatori (da l’Huffington Post – 17.03.2014)

Archiviata l’Imu, nei prossimi mesi i cittadini dovranno cominciare a familiarizzare già con la nuova imposta immobiliare che l’ha sostituita: la Tasi. Ma quanto peserà la nuova tassa per le tasche dei contribuenti? Federconsumatori ha provato ad analizzarne l’impatto sulle prime e seconde case nelle 105 città capoluogo in Italia.

Startup, Stati Uniti battono Europa 1.773 miliardi a 36 (da l’Huffington Post – 05.03.2014)

Il confronto è impietoso. Parlando di startup, tra Europa e Stati Uniti, c’è molto più di un oceano di differenza: ci sono almeno mille miliardi di dollari. Il dato arriva dall’edizione 2014 dell’Italian Innovation Day, la giornata dedicata all’innovazione organizzata dalla fondazione Mind the Bridge al Computer History Museum di Mountain View di San Francisco.…

“GOPOLITICA DEGLI STRETTI: I PASSAGGI MARITTIMI STRATEGICI” di Annalisa De Vitis*

A titolo di esempio, vediamo come un passaggio obbligato rappresenti un vantaggio o svantaggio strategico per gli Stati limitrofi. *http://www.ilcaffegeopolitico.org/14827/geopolitica-degli-stretti-passaggi-marittimi-strategici Miscela Strategica  – L’evoluzione  politica e culturale degli Stati è da sempre stata influenzata dalla loro posizione geografica…

Quanti guai porta il conformismo (da l’Espresso – 31.12.2013)

Perseverare nelle stesse politiche è un errore. Perché la realtà si adatta alle regole modificate, fino a generare nuovi squilibri. Oggi, per esempio, invece di insistere sui tagli alla spesa si dovrebbero pretendere servizi più efficienti Innocenzo Cipolletta Negli anni Settanta, dopo la crisi da petrolio che aveva scombussolato tutti i sistemi economici, il conformismo…

Intrappolati in un girotondo (dal Corriere della Sera – 03.12.2013)

EUROPA, TASSE E DISOCCUPAZIONE Giovanni Sartori  Specialmente noi – anche se non soltanto noi – ci siamo intrappolati in un girotondo vizioso che era facile prevedere ma che non è stato previsto. Sorvoliamo sulle colpe. Il fatto è che abbiamo creato una Comunità europea indifesa e indifendibile nella sua economia produttiva e nei suoi livelli…

Banca d’Italia, rapporto economie regionali: cresce il divario tra Nord e Sud. Il calo degli stipendi dal 2010 a oggi (da l’Huffington Post – 29.11.2013)

Dal 2010 al 2012 le retribuzioni nette dei lavoratori dipendenti sono diminuite di 64 euro al mese, passando da una media di 1.328 euro a 1.264 euro. A fine biennio, se si considerano 13 mensilità, un lavoratore ha incassato in un anno 832 euro meno del 2010. Lo si legge nel rapporto sulle economie regionali…

Crisi, rapporto Einaudi: il 40% degli italiani vive alla giornata (da l’Huffington Post – 25.11.2013)

Una crisi economica che si abbatte sulle abitudini degli italiani. Offuscando il loro futuro. Che ha effetti anche psicologici, non permettendo alle famiglie di programmare la propria vita oltre uno spazio temporale molto ridotto. Quattro italiani su 10 (esattamente il 39%) vivono alla giornata, un terzo (il 34%) non programma il futuro della propria famiglia…

Istat, per il 58% degli italiani la propria situazione economica è peggiorata (da l’Huffington Post – 20.11.2013)

La quota delle famiglie che dichiara un peggioramento della propria situazione economica sale al 58,6% rispetto al 55,8% dell’anno precedente. Lo rileva l’indagine dell’Istat sugli “Aspetti della vita quotidiana”, svolta nel marzo 2013, aggiungendo che “il calo è generalizzato sul territorio, ma maggiore al Nord”.

La politica affonda anche i porti (da l’Espresso – 07.11.2013)

INCHIESTA Gli scali marittimi italiani sono il rifugio dei politici trombati. Risultato: servizi inefficienti, lenti e costosi. Così le navi li evitano. E preferiscono il Nord Europa di Gloria Riva Le grandi navi che trasportano merci dall’Oriente verso l’Europa passano dal Canale di Suez. Virano verso Cipro, affiancano l’isola di Malta e quando intravedono il tacco…

L’economia? Può ripartire dalla rete (da l’Espresso – 09.10.2013)

A Pisa, la tre giorni dell’Internet Festival ha tra i suoi focus le potenzialità delle nuove tecnologie per guidare l’innovazione. Ospiti internazionali, workshop e laboratori per cogliere il lato più promettente del futuro Una expo mondiale dedicata al web e alle nuove tecnologie. Con dibattiti, laboratori, reading, workshop legati dal filo rosso della Rete e…

…While in Italy growth is expected to remain mildly negative…*

Advanced economies growing again but some emerging economies slowing, says OECD 3/9/2013 – A moderate recovery is underway in the major advanced economies, according to the OECD’s latest Interim Economic Assessment.  Growth is proceeding at encouraging rates in North America, Japan and the UK. The euro area as a whole is out of recession, although output…

La ragnatela corporativa (dal Corriere della Sera – 19.08.2013)

Francesco Giavazzi Fra il 2008 e il 2011, all’epoca dei tagli lineari del ministro Tremonti, la spesa delle amministrazioni pubbliche (dati Banca d’Italia) è cresciuta di 21 miliardi, un aumento del 2,8%. Escludendo investimenti, interessi, pensioni e altre prestazioni sociali, la spesa è cresciuta, nel triennio, di 9 miliardi, più o meno quanto servirebbe oggi…