Centomila under 29 in cerca di lavoro. Riuscirà la Garanzia giovani ad aiutarli? (da LA Stampa – 03.07.2014)

Gli iscritti sono 98.186, ma le opportunità registrate sono solo il 3%. Le ragioni dei ritardi e i freni che ostacolano il decollo di un provvedimento necessario targato Europa. WALTER PASSERINI I giovani si iscrivono: riuscirà la Garanzia giovani a dare concrete speranze agli under 29? Secondo l’ultimo monitoraggio del 26 giugno, sono 98.186 i…

Istat, la disoccupazione sale al 12,6%. Record tra le donne: sfiora 14% (da la Repubblica – 01.07.2014)

In termini assoluti i senza lavoro salgono del 4,1% rispetto al maggio 2013 a quota 3 milioni e 222 mila persone. Il tasso al femminile è ai massimi dal 2004, stabile al 43% per i giovani. L’Istituto di statistica rileva un “leggero miglioramento”, ma dopo il calo di aprile il tasso è tornato a salire…

Disoccupazione, i numeri fanno paura. Quella verità nascosta nelle statistiche (da l’Espresso – 16.06.2014)

DATAGIORNALISMO Fermarsi a leggere solo il dato generale di chi non ha un lavoro è un errore: i numeri in nostro possesso mostrano  fenomeni meno noti, che interessano soprattutto donne e giovani. Mentre il titolo di studio sembra ancora l’unico antidoto al rimanere senza impiego. Naviga i nostri grafici interattivi DI DAVIDE MANCINO        …

La nuova emigrazione? Sparita una città come Palermo (dal Corriere della Sera – 07.05.2014)

IL RAPPORTO SVIMEZ : GLI SPOSTAMENTI SOPRATTUTTO DAI CENTRI PIÙ GRANDI, CON OLTRE 150 MILA ABITANTI Fra il 2001 e il 2011 l’emigrazione dalle regioni meridionali ha ripreso a marciare a un ritmo di oltre 50 mila persone l’anno di Sergio Rizzo ROMA – Che si possa dare la colpa al peggioramento della qualità della vita…

La disoccupazione resta al top al 12,7%. Ma c’è un rimbalzo degli occupati (da la Repubblica – 30.04.2014)

L’Istat diffonde i dati provvisori per marzo, con il tasso di disoccupazione che resta ai massimi delle serie storiche. Rivisti al 12,7% anche i dati di gennaio e febbraio. Tra i giovani il tasso di disoccupazione è al 42,7%. Segnale positivo dalla ripresa degli occupati, 73mila in più del mese precedente con un tasso che…

Crisi, Istat: “In Italia oltre un milione di famiglie sono senza reddito da lavoro” (da Il Fatto Quotidiano – 21.04.2014)

Si tratta di nuclei al cui interno tutti i componenti attivi (ovvero quelli che partecipano al mercato del lavoro) sono disoccupati: mezzo milione corrisponde a coppie con figli, mentre 213mila sono monogenitore Nell’Italia che lotta per riprendersi dalla crisi economica ci sono ancora un milione e 130mila famiglie senza reddito da lavoro. Tradotto: si tratta di nuclei…

Bce: “Primi miglioramenti per il lavoro”. La domanda interna sostiene la ripresa (da la Repubblica – 10.04.2014)

Nel bollettino dell’Eurotwer si vede una schiarita sul fronte della disoccupazione. Ai governi: sono ancora necessari interventi di riforma. Draghi assicura una politica monetaria accomodante a lungo, pronti alle operazioni straordinarie contro la bassa inflazione Lo leggo dopo MILANO – Schiarita sul fronte della disoccupazione, anche se sono ancora necessari interventi di riforma in Europa. La…

Il Fmi: la ripresa mondiale resta fragile, nel 2015 Atene cresce il doppio di Roma (da La Stampa – 08.04.2014)

Limata la stima del Pil globale, timori sul sistema finanziario. Rischio deflazione. Il tasso di disoccupazione nel nostro Paese schizzerà al 12,4 alla fine dell’anno Christine Lagarde, numero uno del Fondo Monetario Internazionale La ripresa globale resta fragile, quella italiana ancora di più. Il Fondo monetario internazionale scatta la fotografia dello stato di salute della ripresa…

La Germania approva il salario minimo: 8,5 euro l’ora (da la Repubblica – 02.04.2014)

MILANO – Mentre in Italia vola la disoccupazione, lepensioni si mostrano ridotte all’osso pur aumentando la spesa e il governo prova a invertire la rotta con le discussioni sul Jobs Act, il gabinetto di Angela Merkel ha approvato il disegno di legge che introdurrà in Germania il salario minimo da 8,50 euro l’ora. La legge, elaborata dal ministero…

Istat, la disoccupazione sale ancora: è al 13%, quella giovanile al 42 (da Il Fatto Quotidiano – 01.04.2014)

Secondo l’Istituto nazionale di statistica, cresce il numero dei senza lavoro, che supera la soglia dei 3,3 milioni. I giovani tra i 15 e i 24 anni in cerca di occupazione sono 678mila A febbraio 2014 la disoccupazione sale e si assesta al 13 per cento, mentre quella giovanile, che riguarda i giovani in cerca di lavoro…

Fmi stima il Pil Italia a +0,6% nel 2014. Nel 2015 crescita a +1,1%, ma la Grecia farà molto meglio (da l’Huffington Post – 24.03.2014)

L’economia italiana crescerà dello 0,6% nel 2014 e dell’1,1% nel 2015. Queste le stime del Fondo Monetario Internazionale contenute nella bozza del World Economic Outlook che l’ANSA è in grado di anticipare. In altre parole, Italia in linea con la Grecia quest’anno, ma nel 2015 Atene spiccherà il volo staccandoci di netto.

Lavori creativi, rapporto fotografa l’esercito dei “senza contratto”: “Sono due milioni” (da Il Fatto Quotidiano – 09.03.2014)

Il rapporto 2013 Unioncamere/Fondazione Symbola “Io sono cultura” dipinge un Paese ricco di fantasia ma povero di tutele: copywriters, video maker, seo, web content editors, grafici, art directors, esperti di social marketing valgono 80 miliardi di euro, ma sono privi di una posizione contrattuale certa. Le storie di alcuni di loro di Luciana Apicella Più di 80…

Una piattaforma comune per tutti i disoccupati (da Cronache del Salernitano – 07.03.2014)

di Francesco Carriero Una fiaccolata muta, affinché il silenzio sia più forte delle urla di protesta dei disoccupati salernitani e dell’indifferenza delle istituzioni. la manifestazione, che avrà luogo questo pomeriggio alle 19 e prenderà il via da Mercatello, è la prima iniziativa della nuova piattaforma creata per mettere assieme tutte le proposte e le istanze…

Istat, nuovo record per la disoccupazione: a gennaio il tasso balza al 12,9 per cento (da la Repubblica – 28.02.2014)

Il dato è il peggiore dall’inizio delle serie dell’Istat, che per quelle trimestrali risale al 1977. Tra i giovani che lo cercano, i senza lavoro sono al 42,4%: 690 mila persone. L’anno scorso il peggiore della crisi: mezzo milione di occupati in meno. Renzi: “Cifra allucinante, subito il job act” MILANO – Nuovo record per la…

“Italiani, economia e instabilità fanno più paura di mafia e disoccupazione” (da Il Fatto Quotidiano – 24.02.2014)

Il settimo rapporto presentato a Milano dall’Osservatorio europeo sulla sicurezza descrive la scomparsa del ceto medio e il fallimento della politica nell’offrire risposte credibili per il Paese di Lorenzo Bagnoli L’instabilità politica fa più paura di mafia e della disoccupazione ma meno dell’andamento dell’economia. Lo evidenzia “La grande incertezza“, il settimo rapporto presentato a Milanodall’Osservatorio europeo sulla sicurezza e realizzato per conto di…

Una famiglia su quattro in disagio economico. Il Pil pro capite scivola sotto la media Ue (da la Repubblica – 11.02.2014)

Quasi cinque milioni di persone in povertà assoluta, sei nuclei su dieci con meno di 2.500 euro al mese. Il rapporto Istat “Noi Italia” fotografa tutte le difficoltà economiche del Belpaese. Spesa sanitaria contenuta, ma è troppo bassa anche quella per cultura e ambiente. Gli italiani sono pieni di macchine, ma calano gli incidenti mortali…

‘La disoccupazione in Italia? Colpa di non ha investito nella formazione’ (da l’Espresso – 10.02.2014)

L’INTERVISTA E’ la tesi di Romano Benini, esperto dei servizi e consulente del ministro Giovannini. Secondo il quale non basta abbassare le tasse il costo del lavoro. Bisogna ricominciare a investire per rendere ‘appetibili’ i giovani per il lavoro: l’Europa i ha mediamente incrementati del 30 per cento, l’Italia invece li ha notevolmente ridotti di Maurizio…

Dietro la mappa della crisi, le storie di chi porta le croci italiane del lavoro (da Il Fatto Quotidiano – 09.02.2014)

I racconti di chi il problema del lavoro lo sta vivendo sulla sua pelle. Dal disoccupato che mente agli amici perché si vergogna, all’imprenditore che suo malgrado è stato costretto a licenziare. Dall’impiegato in cassa integrazione di una società che però continua a mantenere a bilancio svariati dirigenti, al dipendente costretto a un trasferimento economicamente…

Lagarde: “In Ue 20 milioni di disoccupati. In Italia un terzo degli under 25 senza lavoro” (da la Repubblica – 28.01.2014)

La direttrice del Fmi smorza gli entusiasmi sulla ripresa. Tre obiettivi per riportare una crescita sostenibile in Europa: rafforzare la struttura dell’unione monetaria, ridurre i livelli di indebitamento pubblici e privati, riformare i mercati del lavoro e dei prodotti NEW YORK – Ancora allarme disoccupazione per l’Europa. A lanciarlo è il direttore generale del Fondo Monetario…

Cisl: a rischio più di 200 mila lavoratori. 2 milioni di domande per la disoccupazione (da la Repubblica – 15.01.2014)

Nei primi undici mesi del 2013 i lavoratori che hanno presentato la domanda per sussidi di disoccupazione e mobilità sono 1.949.570, un terzo in più dell’anno prima. I tavoli aperti al ministero sono 159 Disoccupati e manifestanti in piazza MILANO – Ieri il ministro Enrico Giovannini ha lanciato messaggi positivi, parlando di una inversione del trend del mercato…

Giovannini: “L’occupazione torna a salire. Dal governo, cinque miliardi per il lavoro” (da la Repubblica – 14.01.2014)

Il ministro del Lavoro in audizione al Senato rivendica le politiche attive e il cambio di tendenza. “Ora un piano straordinario” per evitare che la ripresa economica sia senza la creazione di nuovi occupati Enrico Letta ed Enrico Giovannini MILANO – “Nel terzo trimestre 2013 per la prima volta dopo 5 trimestri il saldo tra nuovi…

Commissione Ue: “La crisi non è finita”. Consob: “Stabilità finanziaria a rischio” (da Il Fatto Quotidiano – 14.01.2014)

Barroso annuncia che la recessione è alle spalle, ma “la disoccupazione è ancora troppo alta e alle imprese mancano i mezzi finanziari per intervenire”. E il numero uno dell’Authority segnala il “rischio dell’emergere di nuove bolle sui mercati” Se da una parte il governo italiano non perde occasione per parlare di “luce in fondo al tunnel”,…