I maturandi credono ancora nell’università. E non temono il contratto a tempo determinato (da la Repubblica – 25.06.2014)

L’82% degli studenti intende proseguire gli studi dopo la maturità. Solo il 18% si ferma alle superiori. E non sognano più il contratto a tempo indeterminato. Lo dice un sondaggio di Docsity.com realizzato su un campione di 510mila studenti

di GIOVANNI CEDRONE

La scelta di proseguire gli studi è per il 42% degli intervistati dettata dall’idea che la laurea possa contribuire ad aumentare le chance di trovare lavoro, mentre il 34% pensa comunque che sia un “attestato di valore”. Quasi la metà degli studenti, il 44%, ritiene che la laurea sia comunque un tassello fondamentale per la propria preparazione culturale. A torto o a ragione, ben il 75% degli intervistati si dichiara convinto che un neolaureato debba meritare non meno di 1000 euro mensili in busta paga. E a sorpresa il contratto a tempo indeterminato non è più il sogno degli studenti, che ritengono in maggioranza (37% contro 27%) il contratto a tempo determinato come la scelta più adatta per il loro futuro. Lo stage viene scelto solo dal 24% nell’ottica di prendersi un periodo limitato di tempo per capire meglio che ruolo ricoprire nel mondo del lavoro.

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: