Dalla Ue 5 milioni ai pescatori di rifiuti (da l’Espresso – 24.06.2014)

Sette paesi coinvolti. Sei associazioni scientifiche. E finanziamenti garantiti. Obiettivo: iniziare a pulire il mare Adriatico. Togliendo plastiche, scorie e monnezza. Da studiare e riciclare. Un progetto europeo dedicato anche alle nostre coste

DI FRANCESCA SIRONI
Dalla Ue 5 milioni ai pescatori di rifiuti

Chioggia, Cattolica, Ancona e Molfetta. Sono i primi quattro porti italiani coinvolti in ” DeFishGear “, un piano da cinque milioni e 535 mila euro finanziato dall’Unione Europea per pulire il mare Adriatico. Il progetto riguarda sette paesi e coinvolge ricercatori, associazioni, pescatori e aziende specializzate nel riciclo dei rifiuti. L’obiettivo infatti non è solo recuperarla, la monnezza abbandonata sul fondale. Ma anche studiarla: per scoprire cause e conseguenze dell’inquinamento marino sull’ecosistema e sulla salute.

«Alla fine del progetto, prevista per il marzo del 2016», scrivono gli organizzatori: «l’Adriatico avrà il primo grande studio sulle scorie marine basato su dati certi raccolti in aree pilota, ovvero avrà una miglior conoscenza dei veleni rilasciati dalla plastica e i loro effetti biologici. Inoltre gli strumenti e le prassi per ridurre i rifiuti continueranno anche dopo il termine del piano».

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...