Cultura, un business da 214 miliardi di euro (da WIRED.it – 24.06.2014)

Secondo l’ultimo rapporto Symbola-Unioncamere ogni euro prodotto dal settore ne stimola 1,67 in altri ambiti economici. Crescono le sponsorizzazioni dei privati. Valore aggiunto e occupati: in vetta la provincia di Arezzo

Pochi settori hanno continuato a tirare, in questi ultimi anni di crisi. Uno è quello su cui tutti dicono di voler puntare. Ma per il quale individuare risorse risulta sempre troppo complicato: lacultura. Secondo l’ultimo rapporto Io sono cultura-L’Italia delle qualità e della bellezza sfida la crisi firmato da Fondazione Symbola e Unioncamere con la collaborazione e il sostegno dell’assessorato alla Cultura delle Marche, il settore muove 214 miliardi di euro, il 15,3% del valore aggiunto nazionale. Dalle industrie cinematografiche a quelle di videogame, dall’editoria ai software, dall’architettura all’artigianato passando per musei, biblioteche, siti archeologici, fiere, performing art: ci si mangia, insomma. E pure con gusto.

Lo studio, unico in grado di dare stime del genere, considera gruppi e aziende culturali e creative – il cui export è cresciuto del 35% toccando quota 41,6 miliardi di euro – ma anche quella parte tradizionale dell’economia che viene in qualche modo attivata da ragioni culturali. Vedi alla voce turismo. Non male neanche donazioni e sponsorizzazioni cresciute del 6,3% fra 2012 e 2013 toccando quota 159 milioni di euro.

I numeri, come sempre, parlano chiaro. Dalle 443.458 imprese che rientrano nel sistema produttivo culturale (cioè il 7,3% delle aziende italiane) arriva il 5,4% della ricchezza prodotta in Italia: 74,9 miliardi di euro. La quota sfiora gli 80 miliardi se si inseriscono istituzioni e no profit attive nel settore culturale. Il dato interessante si nasconde nell’effetto moltiplicatore, stimato in un coefficiente di 1,67 sul resto del sistema economico. Vale a dire che per ogni euro prodotto in cultura se ne attivano altri 1,67 nei settori più vari. Agli 80 miliardi secchi ne vanno dunque aggiunti 134, per un totale di 214 miliardi di euro.

Clicca qui per leggere il resto dell’articolo

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...