Municipalizzate, costano 160 euro per ogni cittadino (dal Corriere della Sera – 20.06.2014)

Lo studio analizza 67 utilities controllate dai 115 maggiori enti locali

di Sergio Bocconi

Record di perdite

Hanno accumulato le maggiori perdite nel periodo 2006-2012 la romana Atac (oltre un miliardo), la milanese Asam (312 milioni), la romana Ama (290), la napoletana Ctp (210), la laziale Cotral (168). Record di utili invece per A2A (1,1 miliardi), Acea (701 milioni) ed Hera (+693). Se non è chiaro il beneficio per queste aziende ad avere azionisti in ristrettezze e che ritardano i pagamenti (a fronte di 4,7 miliardi di trasferimenti le società hanno accumulato crediti verso il settore pubblico per 7,4 miliardi), sono evidenti i vantaggi per gli enti locali. In primo luogo per i Comuni le società controllate quotate in Borsa hanno rappresentato un buon affare: fra il 2003 e il 2012 hanno incassato circa 2,4 miliardi di dividendi a fronte di esborsi per ricapitalizzazioni pari a 120 milioni.

Clicca qui per leggere il resto dell’articolo

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...