Save the Children: “Povertà educativa in Italia, ecco come la combattiamo” (da Il Fatto Quotidiano – 11.06.2014)

Nel nostro Paese, oltre un milione di bambini vive in condizioni di povertà economica estrema. L’associazione ha aperto cinque spazi dedicati ragazzi più svantaggiati dove è possibile leggere, studiare e mettere alla prova il proprio talento. Prossime aperture a Roma, Napoli, Milano e Torino

Save the Children: “Povertà educativa in Italia, ecco come la combattiamo”

Per migliorare le condizioni educative e creative dei minori più svantaggiati, Save the Children ha deciso di creare i ‘punti luce’; si tratta di luoghi ad “alta densità educativa” aperti a bambini e ragazzi tra i 6 e i 16 anni, dove è possibile studiare, giocare e scegliere i propri passatempi liberamente. “Questi spazi – continua Milano – vengono aperti in aree del paese in cui scarseggiano i luoghi per l’infanzia. Qui bambini e giovani non trovano soltanto un sostegno allo studio; possonoleggere, fare sport e imparare a utilizzare internet in modo sicuro e consapevole”. “A questa offerta si aggiungono laboratori artistici e musicali, scelti con la partecipazione diretta dei ragazzi perché possano sviluppare i propri gusti personali”, conclude la responsabile.

Clicca qui per leggere il resto dell’articolo

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...