L’Europa vista con gli occhi del crimine. Così la crisi cambia i reati nel Continente (da l’Espresso – 10.06.2014)

Il numero di crimini denunciati è in calo quasi ovunque, ma crescono in maniera preoccupante traffico di droga, abusi su minori e reati violenti. Soprattutto nei paesi colpiti dalla crisi. E, stranamente, l’affermazione delle estreme destre si registra proprio nei paesi con i crimini in calo da anni

imageTraffico di droga, abusi su minori e reati violenti in forte aumento, così come quelli predatori che colpiscono dove la crisi è più profonda. Mentre il fenomeno mafioso è ancora fortemente sottovalutato.

È l’Europa raccontata attraverso i reati, grazie ai dati raccolti da Eurostat, l’Istituto europeo di statistica, e dall’Unodc, l’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine. Un “racconto” che copre gli anni dal 2003 al 2012, nei Paesi Ue e in quelli confinanti che hanno trasmesso i dati. E che aiuta a capire quali sono le tendenze a delinquere nel Vecchio Continente e come sono cambiate con il mutare della situazione economica.

Clicca qui per leggere il resto dell’articolo

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...