Consiglio dei Ministri n. 15. Le decisioni assunte – Comunicato Stampa

La Presidenza del Consiglio comunica che:

Il Consiglio dei Ministri si è riunito oggi alle ore 16.20 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi. Segretario il Sottosegretario di Stato alla Presidenza, Graziano Delrio.

Il Consiglio ha riesaminato ed approvato il decreto legge recante misure urgenti di proroga di commissari per il completamento di opere pubbliche del 31 marzo scorso. Il nuovo testo contiene una nuova formulazione della disposizione già presente nel testo in materia di completamento delle opere di viabilità dell’asse stradale Lioni-Grottaminarda, prevedendo il subentro al Commissario del coordinatore di una struttura temporanea istituita presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Su proposta del Ministro degli Affari esteri, Federica Mogherini, il Consiglio ha approvato la nomina a ministro plenipotenziario dei consiglieri d’Ambasciata: Carlo FORMOSA, Paolo CUCULI, Paola AMADEI, Fabrizio BUCCI, Stefano STEFANILE, Alessandra MOLINA, Claudio TAFFURI, Sergio PAGANO, Alberto PIERI, Roberto COLAMINE’, Mario Giorgio Stefano BALDI, Stefano GATTI, Benedetto LATTERI, Alfredo Maria DURANTE MANGONI (fuori ruolo), Mauro MASSONI.

Su proposta del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il Consiglio ha approvato la nomina a Prefetto di Benevento di Paola GALEONE, che cessa dal collocamento fuori ruolo presso la Presidenza del Consiglio.

Su proposta del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando, ad Antonio MURA, magistrato ordinario, è stato conferito l’incarico di Capo del Dipartimento per gli affari di giustizia.

Su proposta del Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, al generale di divisione del ruolo normale delle armi dell’Arma aeronautica Giuseppe LI CAUSI è stato conferito il grado di generale di squadra.

Su proposta del Ministro per gli Affari regionali Ministro per gli Affari Regionali Maria Carmela Lanzetta, il Consiglio dei Ministri ha esaminato cinque leggi regionali e delle Province autonome.

Per le seguenti leggi, inoltre, si è deliberata la non impugnativa:

1) Legge Regione Campania n. 11 del 10/03/2014 “ Valorizzazione dei locali, dei negozi, delle botteghe d’arte e degli antichi mestieri a rilevanza storica e delle imprese storiche ultracentenarie.

2) Legge Regione Friuli Venezia Giulia Modifiche alla legge regionale 7 marzo 2003, n. 5 (Articolo 12 dello Statuto della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Norme relative alla richiesta, indizione e svolgimento dei referendum abrogativo, propositivo e consultivo e all’iniziativa popolare delle leggi regionali).

3) Legge Regione Puglia n. 7 del 10/03/2014 “Sistema regionale di protezione civile”.

4) Legge Regione Puglia n. 8 del 10/03/2014 “Norme per la sicurezza, la qualità e il benessere sul lavoro.”

5) Legge Regione Veneto n. 10 del 11/03/2014 “Modifica della legge regionale 28 gennaio 1977, n. 10 “Disciplina e delega delle funzioni inerenti all’applicazione delle sanzioni amministrative di competenza regionale”.

Il Consiglio dei Ministri ha, inoltre, deliberato la rinuncia all’impugnativa della legge Regione Toscana n. 46 del 2/08/2013 recante “Dibattito pubblico regionale e promozione della partecipazione alla elaborazione delle politiche regionali e locali”.

Il Consiglio dei Ministri è terminato alle ore 18.35.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...