De Luca: «Nessuno tocchi i miei figli». E sulle regionali apre al centrodestra (dal Corriere del Mezzogiorno – 15.04.2014)

IL FORUM DEL CORRIERE DEL MEZZOGIORNO

Il sindaco: «Aeroporto, possibile accordo con Gesac e sul porto nessuna sinergia con lo scalo di Napoli»

SALERNO – «Sono un uomo libero, non ho padroni o padrini. E’ falso che io sia insofferente ai controlli della magistratura, sono 22 anni che mi controllano». Esordisce così il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, partecipando al forum del Corriere del Mezzogiorno. Poi l’argomento principale diventa il rapporto con i figli e la politica. «I miei figli sono la cosa più importante nella mia vita – dice il primo cittadino – ma viviamo in un mondo di ipocriti e farisei. Mi auguro che non abbiano la malattia della politica. Faranno ciò che vogliono, ma vorrei che fossero lasciati in pace».

LA POLITICA – De Luca non scioglie la riserva sulla sua candidatura alle regionali, ma di fatto lancia un manifesto politico ampio che superi i partiti. «Immagino un arco di forze ampio e senza ideologismi – rilancia il sindaco – anche con espressioni di centrodestra purchè di riferimento europeo. Una larga intesa per la rinascita della Regione». Confermando il «rapporto buono» con Renzi anche se «da tempo non lo sento», De Luca parla delle elezioni europee: «Voterò la Petrone, mia concittadina». L’affondo è contro Caldoro e Vetrella per la metropolitana: «Una bestialità chiuderla. Caldoro sembra un turista e Vetrella è la negazione del dirigente politico».

AMBIENTALISTI – I Figli delle Chiancarelle e Italia Nostra «fanno parte del peggior comitatismo» sostiene De Luca. Che li sfida a intervenire sulla questione Fonderie Pisano o sulla metropolitana. Poi apre alla Gesac per una sinergia con l’aeroporto di Pontecagnano ma chiude definitivamente all’Autorità unica per il porto. «Con Gesac si può ragionare, a condizione che non vogliamo scaricare su Salerno voli poco interessanti – afferma il sindaco – sul porto invece è totalmente sbagliato unire le due autorità. Non c’è ragione di farlo».

IL FUTURO – Se per la Regione deciderà dopo l’estate, ma sembra già pronto a candidarsi, per il Comune si limita a dire: «Dopo di me ci sarà una nuova primavera. A Salerno ci siamo premuniti per tempo. Noi ci siamo candidati con liste come quella dei Progressisti e per questo non credo debba niente a nessuno».

TUTTI I VIDEO – La discussione è durata oltre un’ora e un quarto e ha toccato tutti i temi. Il sindaco ha risposto alle domande del direttore Antonio Polito e della redazione. Queste alcune «piccole -video». L’intervista intera domani 16 aprile sul Corriere del Mezzogiorno in edicola.

1) Sul Porto la Regione fa danni – clicca e guarda

2) Crescent, avanti così – clicca e guarda

3) Con Renzi no problem – clicca e guarda

4) Nessuno tocchi i miei figli – clicca e guarda

5) Ambientalisti, vi sfido – clicca e guarda

6) Aeroporto, sì alla Gesac – clicca e guarda

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...