Un miliardo di euro per 128 progetti (da Cronache del Salernitano – 13.04.2014)

Il Comune di Salerno

di Marta Naddei

Centoventotto opere pubbliche per quasi un miliardo di euro di investimenti. E’ imponente – e per certi versi proibitivo, probabilmente – il programma triennale delle opere pubbliche 2014/2016 del Comune di Salerno. Un lungo elenco di progetti e di investimenti che l’amministrazione cittadina mira a mettere in atto da qui alla fine del mandato – sentenza della Corte d’Appello sulla decadenza del sindaco Vincenzo De Luca permettendo: 128 interventi per un importo totale di 858 milioni 856 mila e 678 euro. Di questi, 593 milioni sono entrate aventi destinazione vincolata per legge, 254 sono entrate acquistite mediante apporti di capitali privati, mentre ammonta a 10 milioni e poco più lo stanziamento che andrà a gravare sulle casse comunali. Per quel che concerne l’anno in corso è previsto – quanto meno -l’avvio, la prosecuzione o il completamento di 85 opere pubbliche in città: nello specifico sono da segnalare il completamento degli edifici D, E ed F della Cittadella giudiziaria (a partire dal secondo trimestre del 2014 con completamento nel terzo del 2015) per un ammontare di 32 milioni di euro. Così come, per la fine di questi 12 mesi, sono previste le ultimazioni della Stazione marittima (per un importo di 700mila euro) e del tratto centrale del sottopasso della Lungoirno (per un ammontare di 4 milioni e 250mila euro). Anche le stazioni della metropolitana rientrano nell’ambito degli interventi che saranno avviati nel terzo trimestre del 2014: si tratta, nello specifico, del parcheggio e della viabilità a servizio della stazione metropolitana di Torrione – un progetto da 2 milioni di euro -, dell’adeguamento della stazione centrale per la linea metropoltana di Salerno – per una somma di 5 milioni di euro – e della prosecuzione della linea ferroviaria cittadina fino all’aeroporto Costa d’Amalfi per un totale di 45 milioni di euro, di cui 15 da stanziare per l’anno in corso. Tra i progetti in essere troviamo ancora il misterioso Pip nautico: un intervento travagliato i cui cantieri sono stati chiusi sul principio dello scorso anno, ma in merito a cui, nel piano triennale, si parla di completamento per una somma ammontante a 17 milioni di euro. C’è anche il primo lotto del Parco che dovrà sorgere al posto dell’ex ceramica D’Agostino: un intervento da 8 milioni. Infine, c’è lei: Piazza della Libertà. Il famoso progetto di consolidamento da un milione e 800 mila euro a cui si potrà mettere mano solo ad avvenuto dissequestro del cantiere. Non solo grandi opere però: nello specifico annuale, infatti, sono previsti numerosi intereventi di manutenzione a strade e scuole di proprietà comunale. Ora, non resta che attendere e cominciare a fare la conta.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...