Fondi Ue, attacchi a De Luca dal Pd. E il consorzio Asmez ricorre al Tar (dal Corriere del Mezzogiorno – 11.03.2014)

LA POLEMICA

Paolucci e Valiante criticano il Comune di Salerno

SALERNO – La polemica sui fondi europei – per il ricorso del Comune di Salerno contro il bando della Regione per i piccoli centri – si arricchisce di un nuovo capitolo. Stavolta contro il sindaco Vincenzo De Luca le accuse arrivano dal Pd. Tocca prima al deputato del Pd Massimo Paolucci aprire la contesta: «Stupisce che un sindaco tenti di bloccare per via amministrativa finanziamenti destinati a centinaia di piccoli comuni. Si tratta di una scelta sbagliata e miope, non è contrapponendo le grandi città al destino delle piccole comunità che si rilancia la Campania. Dividere sindaci, divenire paladino di incomprensibili egoismi territoriali rappresenta un clamoroso autogol ed un regalo al a Caldoro. Esprimo piena solidarietà ai sindaci che in queste ore stanno protestando contro la scelta di De Luca».ALTRO AFFONDO – Non mancano le bordate anche dal territorio amico. Come nel caso del deputato salernitano, sempre del Pd, Simone Valiante. «De Luca ha sbagliato nel promuovere il ricorso contro le deliberazioni della giunta regionale – dice Valiante – ma la stessa non può far passare un impegno che resta tardivo nell’impiego di risorse finora inutilizzate come un’iniziativa esaustiva per le aree interne e sostitutiva rispetto ad altre esigenze rimaste finora completamente abbandonate, come la forestazione. Difendo le deliberazioni della regione perché sono frutto di un lavoro di sollecitazione che Anci Campania e in particolare il coordinamento dei piccoli comuni hanno portato avanti in questi anni. Ma il centro destra non pensi di utilizzare argomenti tanto complessi per polemiche strumentali e scontri politici sterili e dannosi contro De Luca e il Pd».

NUOVO RICORSO – «I piccoli comuni che hanno dimostrato ancora una volta una straordinaria operatività progettuale non staranno fermi ad attendere i gravi pregiudizi che potrebbero ricevere dall’azione giudiziaria avviata dal Comune di Salerno per bloccare il finanziamento ai progetti dei comuni con meno di 50mila abitanti previsto dall’avviso pubblico regionale sull’accelerazione di spesa dei fondi europei». Francesco Pinto, presidente del Consorzio Asmez, che rappresenta oltre 1800 enti locali italiani ed in particolare il 95% dei comuni campani, interviene con fermezza nella polemica sollevata da Vincenzo De Luca nelle ultime ore e annuncia un’ulteriore azione legale. «Non possiamo assistere inermi a quest’azione fuori luogo di De Luca – spiega Pinto – volta a tutelare in maniera impropria interessi di parte ed è per questo che ho già dato mandato ai nostri legali di tutelare gli interessi dei comuni che Asmez rappresenta costituendosi dinnanzi al Tar della Campania in opposizione all’azione del Comune di Salerno che ha chiesto la sospensione dell’assegnazione dei fondi regionali stanziati con il decreto sull’accelerazione di spesa».

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...