Una piattaforma comune per tutti i disoccupati (da Cronache del Salernitano – 07.03.2014)

di Francesco Carriero

Una fiaccolata muta, affinché il silenzio sia più forte delle urla di protesta dei disoccupati salernitani e dell’indifferenza delle istituzioni. la manifestazione, che avrà luogo questo pomeriggio alle 19 e prenderà il via da Mercatello, è la prima iniziativa della nuova piattaforma creata per mettere assieme tutte le proposte e le istanze dei tanti disoccupati e lavoratori precari presenti in città, tra i quali quelli della Essentra, di Eldo e del comparto edile. La neonata piattaforma, dalla quale partiranno, oltre a manifestazioni di sensibilizzazione e protesta, si farà portavoce di numerose proposte mirate al migl ioramento della situazione occupazionale della città. La nuova struttura programmatica è stata fino ad oggi sottoscritta dal “Movimento Disoccupati di Salerno”, dagli operai dell’Essentra e di Eldo, dalle Rsu dell’Ospedale San Leonardo, dall’Unione Studenti di Salerno, dalla comunità parrocchiale del Volto Santo e Gesù Redentore, dalle associazioni di volontariato “Fili D’Erba – Oasi”, l’associazione culturale “Andrea Proto”, il collettivo Handala e la confederazione Cobas Usb. La nuova piattaforma, vista l’allarmate situazione occupazionale cittadina, chiede l’istituzione di una “cabina di regia”, formata da Prefetto, Comune , Provincia, Università e sigle sindacali, in grado di veicolare progetti e fondi che facciano risalire il livello occupazionale, facendo particolare attenzione alla formazioni dei disoccupati e all’istituzione di cantieri – scuola. Tra le proposte dei promotori dellla nuova piattaforma c’è quella che riguarda la sostanziale mofifica dei Centri per l’impiego, con la reintroduzione dell graduatorie a scorrimento, articolate per anzianità di disoccupazione e per numero di componenti del nucleo familiare; Inoltre si propone di stipulare e sottoscrivere impegni con le varie rappresentanze di categorie lavorative affinché ogni impresa, sia cittadina che extraterritoriale, vincitrice di gara d’applato, sia nel pubblico che nel privato, garantisca l’impiego di una quota percentuale di disoccupati salernitani. «Vorremo con queste iniziative – spiega Franz Cittadino – rompere il silenzio e l’indifferenza delle istituzioni e coinvolgerle nel dramma quotidiano che vivono i disoccupati. La fiaccolata di domani (oggi per chi legge ndr) sarà solo la prima iniziativa della nuova piattaforma. Speriamo che anche dal mondo universitario arrivi un contributo sostamzaiale per aiutare ad uscire da questa insostenibile situazione. Chiunque voglia partecipare sarà ben accetto e ci piacerebbe che al nostro passaggio i negozianti abbassino le saracinesche per un attimo in segno di solidarietà».

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...