De Luca: «Anci Campania e Regione fanno marchette nella gestione dei fondi europei» (dal Corriere del Mezzogiorno – 06.03.2014)

LO SCONTRO

Il sindaco: vanno sostenuti i progetti sulla base della qualità

SALERNO – «C’è una linea di fondi europei in Regione che si chiama marchette. E’ all’Anci c’è qualcuno che pensa solo a fare qualche marchetta con Palazzo Santa Lucia». La polemica sulla gestione delle risorse europee fa infuriare Vincenzo De Luca. E la lettera del presidente dell’Associazione dei comuni campani, il sindaco di Monte di Procida Francesco Paolo Iannuzzi, lo fa letteralmente imbufalire. Il caso è scoppiato dopo il ricorso al Tar del Comune di Salerno contro il bando di Palazzo Santa Lucia che ha indirizzato un flusso di risorse europee solo alle amministrazioni municipali con meno di 50.000 abitanti. Dopo questo esposto c’è la stata una insurrezione di alcuni sindaci, e soprattutto del presidente dell’Anci, contro De LucaREAZIONE – Il sindaco di Salerno, da radio Alfa, spiega le motivazioni che l’hanno spinto a presentare un esposto al tribunale amministrativo. «Vanno sostenuti i progetti sulla base della qualità e dell’esecutiva – afferma De Luca – la dimensione non conta. Se c’è un progetto importante di un comune di 2.000 abitanti deve essere finanziato subito. E se c’è, invece, un progetto che non vale niente, presentato da una grande città, non deve essere finanziato. Il criterio deve essere il rispetto della qualità e l’utilità del progetti».

ACCUSE – Da qui l’attacco diretto a Iannuzzi e Caldoro. «E’ tutta una truffa, un atto di scorrettezza da parte del presidente dell’Anci che si è messo a fare il politicante. Se c’è qualcuno che difende i comuni sono io, non certo l’Anci e la Regione. La Campania per quattro anni non ha fatto niente sui fondi europei e l’Anci dormiva. Anzi c’era qualcuno che pensava solo alle marchette. Inoltre sono truffatori doppi perché nel frattempo, nonostante il bando, hanno accettato progetti di comuni sopra i 50.000 abitanti. E stanno truffando la gente perché, ad esempio, noi presentiamo un parco di progetti e poi non si riesce più a sapere nulla».

SCONTRO – La sensazione è che, oramai, si sia arrivati nel pieno dello scontro elettorale per Palazzo Santa Lucia. Caldoro, e la conferma è tutta nelle visite degli ultimi giorni a Salerno, sta cercando di inserirsi sul capoluogo. De Luca non solo lo sta rintuzzando ma ha deciso di alzare il tiro. «E’ una grande truffa – incalza il sindaco – siamo arrivati nell’ultimo anno prima delle elezioni: danno impressione che si sia aperto il supermarket dei fondi europei, così li tengono tutti legati a loro per ragioni clientelari. Mica si preoccupano di accelerare la spesa e di creare lavoro. C’è una linea che si chiama marchette. Questa gente dovrebbe chiedere scusa, per quanto fatto, a tutti i comuni della Campania».

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...