La mancata vendita della Centrale del Latte: scatta immediata la rappresaglia, la vendetta, contro se stessi (di Alberto Cardone)

E’ ormai noto che il bando dell’Amministrazione Comunale di Salerno per la vendita a privati della Centrale del Latte è andato inevaso.

Il fatto che nessun compratore si sia fatto avanti è notizia che non mi dispiace affatto. La Centrale del Latte di Salerno è da considerarsi una delle poche aziende, se non l’unica, nella proprietà della Municipalità a produrre utili e ad essere capace di garantire lavoro, lavoro certo e sicuro, per i suoi dipendenti, quelli diretti, e per quelli indiretti, i lavoratori impiegati nelle aziende agro alimentari del territorio provinciale, che forniscono alla Centrale le materie prime per le sue lavorazioni e produzioni.

Qual è stata la reazione dell’Amministrazione Comunale alla mancata vendita?

Si è cominciata un’attenta analisi delle ragioni che hanno indotto i possibili compratori alla rinuncia? Forse è stata colpa del prezzo ritenuto eccessivo? Forse è stata colpa di un Bando poco chiaro, o con troppi vincoli?

Ragionevolmente queste erano le domande che ci si sarebbe dovuti porre, invece, invece abbiamo assistito alla reazione piccata, l’ennesima e solita reazione piccata del Sindaco di Salerno, che evidentemente vuole addossare il proprio fallimento ad altri.

De Luca si è affrettato a minacciare Dirigenti e maestranze della Centrale del Latte, rei, a suo dire, di percepire compensi troppo elevati e di avere avuto una conduzione finanziaria dell’Azienda eccessivamente allegra.

La domanda sorge spontanea:

Egregio Signor Sindaco, Dirigenti, Amministratori ed anche molti lavoratori della Centrale del Latte, non sono forse impiegati lì perché lei ce li ha messi?

Come abilmente ci ricorda l’inchiesta pubblicata sul settimanale l’Espresso, di cui abbiamo dato notizia su questo blog, “Da Salerno al Pd, la macchina di potere di Vincenzo De Luca“, Vincenzo De Luca è da ben 21 anni il padrone assoluto della città di Salerno, attualmente al quarto mandato da Sindaco della città e da Sindaco nel potere di nominare Dirigenti ed Amministratori delle Società, Aziende e quant’altro nella proprietà del Comune.

Da qui ne deriva una semplicissima considerazione: prendersela con chi è a capo della Centrale del Latte non è un po’ prendersela con se stessi?

Le ragioni del palesato nervosismo di De Luca sulla vicenda, sono ben più drammatiche e serie.

L’Amministrazione Comunale confidava di incassare dalla vendita della Centrale 12 milioni di euro, ossigeno puro per le esamini casse di Palazzo di Città.

Venuto meno il preventivato introito, cosa devono aspettarsi ora i cittadini di Salerno?

L’emissione di altre migliaia di cartelle esattoriali, l’aumento dei tributi comunali, o cos’altro?

Il Comune ha già immesso sul mercato tutto quanto era in suo potere, da ultimo ricordo le aree pubbliche alla Via Vinciprova, all’ex cementificio, il parcheggio adiacente il Grand Hotel Salerno ed anche la centralissima Piazza Mazzini, dobbiamo essere, dunque, preoccupati? E’ alle porte, o è preventivabile, un dissesto finanziario del Comune di Salerno?

Si è sempre detto che l’Amministrazione Comunale ha una gestione certosina del suo bilancio, ma mi chiedo, le accuse mosse alla dirigenza della Centrale del Latte, non sono forse un’auto smentita?

Consoliamoci con l’ennesima inaugurazione della Cittadella Giudiziaria, la quarta, quella che si terrà venerdì prossimo, non utile all’apertura dei nuovi Uffici Giudiziari, sicuramente alla propaganda di un’Amministrazione Comunale che ormai solo alla propaganda affida la sua immagine.

Alberto Cardone

Un pensiero su “La mancata vendita della Centrale del Latte: scatta immediata la rappresaglia, la vendetta, contro se stessi (di Alberto Cardone)

  1. Pingback: La mancata vendita della Centrale del Latte: scatta immediata la rappresaglia, la vendetta, contro se stessi (di Alberto Cardone) |

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...