Ricostruzione dell’iter amministrativo che ha prodotto l’intervento in essere per l’area di Santa Teresa

Si è cominciato ad ipotizzare un intervento di riqualificazione dell’area di Santa Teresa al tempo di Bohigas, l’archistar catalano incaricato dall’Amministrazione Comunale di redigere il nuovo PRG della città di Salerno.

 

A sinistra il progetto di Bohigas per l’area di Santa Teresa, a destra quello di Boffil

 

Fu appunto Bohigas ad ipotizzare su quell’area la realizzazione di una Piazza e la costruzione di un edificato di proporzioni decisamente ridotte rispetto al costruendo Crescent. L’idea era quella di aprire decisamente la Salerno vecchia al mare, ma il progetto di Bohigas per l’area di Santa Teresa, parte integrante del suo PRG, presentato al Consiglio Comunale nel lontano 2003, Sindaco all’ora Mario De Biase, non verrà mai approvato, anzi, negli anni successivi, sarà ampiamente rivisto, corretto, modificato, fino a stravolgerne nei fatti le linee guida.

Nel 2006 il rieletto Sindaco della città, Vincenzo De Luca, al suo terzo mandato, decide di affidare l’incarico di progettare un possibile intervento di riqualificazione dell’area di Santa Teresa ad un altro archistar di origini catalane, l’architetto Boffil, il vero ed unico artefice delle opere, Piazza ed edificato detto Crescent, in via di realizzazione. Della progettazione di Boffil fu realizzato anche un plastico, offerto in visione ai salernitani per svariati mesi, e De Luca ne fu spesso l’illustratore, ricavandone ampi consensi e la convinta approvazione della stragrande maggioranza dei suoi concittadini.

 

Il Sindaco De Luca illustra il progetto di Boffil

 

Qui come il Comune di Salerno descrive l’opera sul suo sito web:

Iniziati diversi anni fa, i lavori per la costruzione di quanto progettato da Boffil sono fermi e non per colpa, come si tende strumentalmente a far credere, delle azioni di disturbo messe in campo da uno sparuto gruppo di salernitani riunitisi in Comitato, o delle sempre odiose lungaggini burocratiche, ma dell’intervenuto sequestro giudiziario dei manufatti in costruzione, Piazza e Crescent, a seguito di indagini intentate dalla Magistratura, la locale Procura della Repubblica.

 

Il cantiere di Piazza della Libertà

 

Il cantiere del Crescent

Annunci

Un pensiero su “Ricostruzione dell’iter amministrativo che ha prodotto l’intervento in essere per l’area di Santa Teresa

  1. Pingback: I SONDAGGI DI NOI DEM SALERNO – No Crescent, Si Crescent, ma i salernitani che cosa pensano della riqualificazione dell’area di Santa Teresa? | Noi Dem Salerno

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...